Un viaggio tra i linguaggi musicali, gli stili, le culture, la storia del Mediterraneo, proposto da un musicista, con i suoi liuti e la sua voce.
Il fascino della scoperta di luoghi, suoni, profumi, sapori… perché, come diceva Confucio, “se vuoi conoscere tutto di un luogo, ascolta la sua musica”.

Seyir significa proprio percorso, in turco: un itinerario, appunto, è ciò che viene proposto, per orientarsi nella stupefacente ricchezza e varietà delle espressioni musicali meridiane.

Questa opera di mediazione musiculturale, come spesso nella mia attività artistica, prevede due fronti, in qualche modo complementari e integrati:

  • la performance, con un concerto, nel quale viene proposta un’ampia panoramica di strumenti (oud, saz, laoúto, bouzouki, mandolino) e di stili – musica ottomana, canzoni greche e anatoliche, brani arabi, danze balcaniche…
  • un workshop didattico, un seminario, in genere articolato in due giornate di attività, dedicato a strumentisti e cantanti che vogliano avvicinare alcuni elementi delle grammatiche e degli stili tradizionali di alcune aree del Mediterraneo, orientandosi nelle varie culture e praticando alcuni brani rappresentativi.

La formula integrata worshop + concerto, già sperimentata in varie occasioni, e ultimamente a Torino per la Cororchestra del Piemonte, sarà replicata alla fine di maggio in Trentino, per Opera Prima – Scuola dei Quattro Vicariati. Potete visualizzare l’evento con i dettagli qui di sequito: workshop Trentino e concerto Trentino.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website